Gli autorisponditori di Getresponse. Cosa sono e come funzionano.

Un autorisponditore è un’email automatica che invii a un iscritto al tuo form.

Il criterio che Getreponse usa per inviare questa email automatica è solo il tempo. In partciolare, il tempo in cui l’utnete si è iscritto.

E quindi tu potrai inviargli un’email automatica:

  • immediatamente dopo l’iscrizione
  •  un giorno del mese prefissato (il 23, il 24 o il 12, ecc.)

In passato e nelle versioni precedenti di Getreponse, gli autorisponditori ricoprivano una funzione fondamentale per tutta la struttura del software: oggi si può dire che sono stati sostituiti dai workflow.

Con un autorisponditore risparmierai tempo e denaro: è uno strumento che ti consente di inviare una serie di email prestabilite a una lista di contatti già iscritti.  Dovrai preoccuparti di preparare un email specifica, solo quando strettamente necessario. 

Cosa puoi inviare con gli autorisponditori?

Esistono due tipi di automazione in Getresponse: l’autoresponder e il workflow. 

Il primo non è altro che una funzione limitata del secondo, le funzioni di questo autoresponder sono tante:

  • impostare quando e quante email inviare
  • personalizzare il messaggio (es. nome)
  • puoi selezionare manualmente gli iscritti a cui inviare la newsletter
  • creare una sequenza follow up
  • monitorare tutte le attività in tempo reale
Ti interessa Getresponse?

La funzione "perfect timing"

Ti consiglio di usare anche la funzione “perfect timing” con la quale Getresponse sceglierà il momento migliore per inviare la newsletter entro le 24 ore: ovviamente l’invio per ogni singolo contatto viene personalizzato in base alle sue precedenti interazioni. 
 

Inoltre Getresponse per ottenere la massima deliverability delle email monitora costantemente gli account, eliminando automaticamente gli iscritti che segnalano la tua email come spam per proteggere la tua reputazione e garantire le tue consegne future. 

Come si crea un autorisponditore?

Ora ti spiego come creare un autorisponditore.

  • Quando sei nella dashboard principale, clicca in alto sul pulsante “Email marketing”
  • Clicca poi su “Autorisponditori”
  • Clicca sul pulsante azzurro “Crea nuovo”

Una volta aperta la pagina dovrai inserire:

  • il nome dell’autorisponditore
  • il giorno in cui vuoi che venga inviata la tua email (es. se vuoi inviarla dopo 3 giorni dall’iscrizione imposterai “Giorno 3”)
  • la lista di riferimento a cui inviarlo
  • i giorni della settimana in cui inviarla

A questo punto dovrai selezionare un messaggio predefinito o crearne uno nuovo

Successivamente andrai ad inserire il nome di riferimento del messaggio, l’oggetto e quale indirizzo email usare come mittente.

L’oggetto è molto importante, è la prima cosa che salta all’occhio, un po’ il nostro biglietto da visita, quindi bisognerà renderlo il più accattivante possibile.

Qui avrai la possibilità di personalizzare usando il nome del destinatario. Esempio: Ciao [[name]] prenota subito il tuo viaggio! – Ciao Laura prenota subito il tuo viaggio!

Se vuoi puoi anche inserire dei simboli nell’oggetto, che risulteranno simpatici, intuitivi e sicuramente strapperai un sorriso ai tuoi iscritti!

Fatto ciò passerai alla scelta del template. Potrai seguire due strade:

  1.  scegliere un template tra quelli già pre-esistenti
  2. crearne uno nuovo. 

Ti consiglio sempre di creare un autorisponditore ex novo, perché se invece decidessi di usarne uno pre-esistente avrai un alto rischio di incorrere in SPAM, poichè questi ultimi risultano essere molto pesanti al caricamento e già stra-usati da migliaia di altri utenti. 

 

L’ editor di Getresponse risulta essere molto pulito, chiaro e funzionale. Alla tua destra troverai  i classici blocchi: testo, immagine, pulsante, webinar, Paypal e i vari pulsanti social sharing

Il layout può essere modificato a piacimento senza alcuna limitazione. 

Esiste anche la possibilità di inserire dei link all’interno delle frasi o parole, riconducibili al tuo sito, blog, o e-commerce. Basterà infatti selezionare la frase, cliccare sul simbolo dell’url e fare copia/incolla del link. 

Un altro aspetto molto utile dell’editor è l’anteprima della versione mobile, che potrai visionare in tempo reale direttamente nella colonna a destra.

L’editor ti consente di salvare la tua email come bozza o addirittura come template, nel caso tu volessi strutturare tutte le tue email con un layout specifico.

Ovviamente potrai modificare tutto in qualsiasi momento, decidere quando e quante email inviare.

Una buona strategià sicuramente, è quella di inviare almeno 5/6 email, questo perchè le prime serviranno a farti conoscere, e le restanti a pubblicizzare il tuo prodotto o servizio. 

Ti interessa Getresponse?
Leggi articolo precedente:
liste-email-marketing
L’importanza della lista nell’email marketing

L'email è uno strumento obsoleto o vincente? Prima di parlarti dell'importanza della lista di contatti email è importante comprendere l'importanza...

Chiudi